08 aprile 2021

Capelli e tinta fai-da-te: tutto quello che devi sapere

Con le zone rosse e i parrucchieri chiusi, l’hair styling è un fatto casalingo. A partire dal colore dei capelli, che possiamo cambiare o ravvivare con i prodotti giusti

 

Un anno di pandemia ci ha insegnato tante cose. Anche a prenderci cura da sole dei nostri capelli, con la tinta fai-da-te. Come sopravvivere ai meeting su Zoom con i saloni chiusi in zona rossa? Beh, se taglio e piega non sono alla nostra portata, concentriamoci sul colore. Un bel raccolto risolverà il resto.

Quale tinta scegliere?

Dipende dalle tue esigenze, e in commercio trovi di tutto. Dai riflessanti alle soluzioni last minute per coprire la ricrescita, dalle tinte naturali a quelle super coprenti. Innanzitutto devi sapere che le tinte con ammoniaca durano di più, mentre quelle semi permanenti coprono dagli 8 ai 10 shampoo. Come regola generale per chi vuole cambiare colore c’è che si può scurire la propria base, ma mai schiarirla più di due toni. E per chi ha meches, colpi di sole o capelli decolorati dal parrucchiere meglio evitare disastrosi fai-da-te. Se il cambiamento è drastico puoi procedere per step, e quando scegli un colore nuovo tieni sempre presente il tuo incarnato (e non quello della modella sulla scatola della tinta!).

Capelli tinta fai-da-te, gli step

Qualunque sia il motivo per cui vuoi tingere i capelli, dal cambiare colore al coprire i bianchi, se non sei pratica di tinte & Co. fai una prova 24 ore prima. Applica il prodotto su una piccola porzione di pelle, per scongiurare allergie e rossori. Il Perfect Color Kit di Hairmed è il sistema di colorazione permanente con l’80% di materie prime di origine naturale, con la massima attenzione e la copertura dei capelli bianchi.

Applica la tinta fai-da-te

Sei decisa, hai scelto il prodotto giusto e nulla di può fermare? Ok: indossa abiti che potrebbero macchiarsi (non è detto ma meglio prevenire), armati di guanti, asciugamano, pettine e pazienza. Metti una crema a protezione della cute (fronte, orecchie e collo) e poi passa ai capelli. Dividili in sezioni: inizia dalle radici e poi stendi il prodotto verso le punte. Quando hai finito e coperto tutte le zone, dai una bella massaggiata al capo per far penetrare il colore. Leggi le istruzioni del tuo prodotto: il tempo di posa va rispettato tutto!

Ricrescita: scegli lo spray per capelli

Se il problema è alla base, nel senso che si vede la ricrescita dei capelli, puoi optare per uno spray colorato: adatto tra una tinta e l’altra. Oppure scegli un prodotto in crema come Schwarzkopf Root Reoutch, pensato per nascondere la ricrescita in soli 10 minuti. La sua formula permanente è arricchita con olio per donare nutrimento mentre colora e copre i capelli bianchi. Disponibile anche in spray in 4 nuance – nero, castano, rosso e biondo scuro.

Per mantenere il colore a lungo, scegli lo shampoo giusto

Un suggerimento per far durare al massimo la tua tinta? Prenditene cura anche quando lavi i capelli. Color Maintainer di Eslabondexx Clean Care protegge il colore e lo mantiene più a lungo: contiene estratto di canna da zucchero, olio di argan, olio di monoi e vitamina E per idratare, nutrire e proteggere i capelli. Luminous Colour di Maria Nila è la gamma completa per trattare capelli colorati chimicamente: le 4 referenze sono pensate per contenere i danni provocati dagli agenti esterni quali lavaggi troppo frequenti, l’esposizione a fonti di calore provenienti da phon e styling, raggi UV e ancora, radicali liberi. Mentre per i biondi, naturali o trattati, c’è il trattamento firmato Davines Heart of Glass è la nuova linea studiata per rispondere alle principali esigenze dei capelli biondi.

Sfoglia la gallery per una selezione di prodotti mentre qui trovi i suggerimenti per la manicure fai-da-te.

Di Rachele De Cata  – foto iStock