21 Maggio 2019

Occhi effetto “wow”: prodotti e strategie per uno sguardo magnetico

Ti vedi borse, occhiaia e occhi pesti? Per risolvere il problema Victoria Beckham ha introdotto nella sua beauty routine un nuovo trattamento, il Legacy Eye Treatment Duo del dermatologo-guru delle star Harold Lancer (a lui si affidano anche Beyoncé e Jennifer Lopez): a base di perle, è specifico per la zona perioculare ed elimina tutti gli inestetismi. Il costo? 400 euro a seduta. Senza arrivare a tanto, ecco come puoi prenderti cura del tuo sguardo. Ti suggeriamo le migliori creme per contorno occhi del 2019 e i prodotti ice&glow cui ricorrere, per uno sguardo effetto “wow”.

LUCE O GHIACCIO?

Le troppo ore passate davanti al pc, lo stress e le notti insonni contribuiscono a spegnere lo sguardo. Infatti la pelle della zona perioculare è sottile e delicata, spessa solo 0,5 millimetri, e per questo ha bisogno di trattamenti “radiance” su misura a base di principi attivi che stimolano la circolazione e pigmenti leggermente opalescenti che “tirano su”, accendendolo di nuova luce. Un aiuto in più arriva dall’effetto ice della criocosmesi, che potenzia l’azione degli ingredienti e sollecita il microcircolo (quando rallenta diventa un problema), favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso. Con texture ultra-leggere spesso in gel, questi prodotti hanno applicatori di ceramica o di acciaio chirurgico per enfatizzare la sensazione di freddo.

LA COPPIA MIRACOLOSA

Collagene e acido ialuronico: sono le due sostanze base della pelle la cui produzione è messa a dura prova da inquinamento, sole, stress ed età. Il mix di questi due ingredienti, star dei trattamenti viso, è fondamentale anche per il contorno occhi. Come funzionano? L’acido ialuronico è una molecola che, legandosi all’acqua, la assorbe idratando e dando turgore all’epidermide. Il collagene invece è una proteina che sostiene la pelle come un’impalcatura contro la forza di gravità, mantenendola tonica.

L’AUTOMASSAGGIO

Ma recuperare uno sguardo fresco e riposato non è solo questione di ingredienti. Molto dipende anche da come e dove si applica il contorno occhi. La regola? Stendilo usando l’anulare, il dito che esercita minore pressione, e stimola i punti Tsubo dell’agopuntura cinese. Davanti allo specchio, mentre applichi il prodotto premi con il polpastrello in 5 punti: l’angolo interno delle sopracciglia per attenuare l’affaticamento oculare; l’angolo opposto, da sollecitare se soffri di mal di testa da pc; l’angolo interno dell’occhio per agire sulle occhiaie; il punto al centro della rima delle ciglia inferiori per attenuare i gonfiori; l’angolo esterno, alla fine delle ciglia, per togliere le tensioni.

Di Camelia Marchesi