Il tessuto del futuro è glam ed ecosostenibile (tutto merito delle arance)

11 June 2019

L’idea non poteva che venire a E. Marinella, l’iconico marchio sartoriale napoletano, di antiche tradizioni, ma in grado anche di guardare all’innovazione, come dimostra la sua storia passata, presente e adesso anche futura. E il futuro si declina naturalmente nel segno della sostenibilità, senza però levare nulla al glamour.

In occasione di Pitti Immagine Uomo, prima presenza ufficiale del brand nel calendario del Salone Internazionale, E. Marinella ha presentato la prima collezione ecosostenibile della maison, una limited edition di cravatte sostenibili e la Capsule Collection realizzata in tandem con l’eclettico brand M1992”. Una collaborazione che vede reinterpretare la classica cravatta, celebre in tutto il mondo, attraverso uno stile trasversale e sperimentale.

Il brand E. Marinella quindi ha scelto il primo tessuto sostenibile da agrumi al mondo, brevettato e prodotto esclusivamente da Orange Fiber: si tratta di una texture impalpabile che lo rende setoso al tatto ed è pensato per rispondere alle esigenze di innovazione e sostenibilità della moda, interpretandone la creatività.

Il futuro rappresenta una tappa fondamentale per il brand E. Marinella che, seppur ancorato alle proprie radici e ai propri valori, è in grado di reinterpretare, secondo il proprio stile, giorno dopo giorno, la sua immagine in una chiave moderna e contemporanea. A questo proposito, Pitti Immagine Uomo si rivela un prestigioso palcoscenico per condividere i momenti salienti di un marchio in continua evoluzione. 

cinzia cinque