Manicomic: follia è libertà

14 Marzo 2019

Lo spettacolo Manicomic, in scena al Teatro Leonardo, è un inno alla gioia di vivere e alla libertà

 

Gioele Dix firma la regia di Manicomic, lo spettacolo prodotto e interpretato dalla Rimbamband, in scena al Teatro Leonardo di Milano, dal 14 al 17 marzo e dal 21 al 24 marzo.

I veri pazzi sono fuori. Non sappiamo chi abbia pronunciato questa profonda verità, ma dopo aver visto Manicomic, ne siamo convinti anche noi. La band è composta da cinque uomini, quattro dei quali affetti da varie psicopatologie.

C’è l’alcolista depresso che sognava di diventare ballerino, il fidanzato abbandonato, il pianista bipolare, quello affetto da un disturbo della personalità multiplo… e poi, c’è il quinto, che è il medico psichiatra e psicoterapeuta che fa di tutto per aiutarli a guarire.

Come? Attraverso le varie terapie che includono musica, arte, sport, viaggi, cinema, e chi più ne ha più ne metta. Magari anche qualche farmaco. Ma niente libera i nostri quattro pazzerelli dalle loro ossessioni. Ed è qui il bello, le stesse ossessioni si trasformano in energia creativa. A tutto vantaggio degli spettatori che trascorrono circa due ore in allegria. Ma acquisendo allo stesso tempo la consapevolezza che l’unico antidoto all’ansia e all’angoscia è l’arte, in tutte le sue espressioni e manifestazioni. Bravissimi gli attori della Rimbamband: Raffaello Tullo (autore del testo), Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Francesco Pagliarulo, Vittorio Bruno

Teatro Leonardo, dal 14 al 17 marzo e dal 21 al 24 marzo (giovedì/sabato, ore 20,30; domenica, ore 16,30). Biglietti da euro 16.