Fai il pieno di musica al TOdays Festival 2021

24 agosto 2021

A Torino, dal 26 al 29 agosto, un” festival a forma di festival”: quattro giorni per fare il pieno di musica con artisti italiani e internazionali

 

Nel grande prato di Spazio211, periferia nord di Torino, giovedì 26 agosto inizia il TOdays Festival 2021, evento imperdibile per chi ama la musica dal vivo. Sul finale di questa stagione con il freno a mano tirato, il TOdays prova a guardare oltre i limiti imposti dal momento. Questa edizione è un festival “a forma di festival”, ovvero non una rassegna spalmata su più weekend ma quattro giorni scanditi da un cartellone ricco di nomi internazionali, di artisti che generano parecchia hype, di suoni di tendenza italiani e stranieri.

TOdays Festival 2021: ecco tutti gli artisti

Distanziamento, mascherine, capienze ridotte e tutti seduti. È stata un’estate a ostacoli per la musica dal vivo in Italia, i concerti non sono mancati, ma numeri degli spettatori e degli artisti sono stati molti lontani da quelli dell’era pre-pandemia. E anche per il TOdays Festival 2021 il Covid si è fatto sentire: annullate in questi giorni le presenze della stella nascente della musica britannica Arlo Parks, recentemente reclutata da Billie Eilish per il suo tour in programma nel 2022. Assenti anche il trio di giovanissimi dello Yorkshire Working Men’s Club. A sostituire questi ultimi, cui sarebbe toccato il compito di dare il via al festival giovedì 26 agosto, arriverà la star islandese Ásgeir, pronto a dare un assaggio del suo nuovo Ep in uscita il 3 settembre.

A seguire, direttamente da South London, si esibiranno i Dry Cleaning della tostissima Florence Shaw e, per chiudere, il cantautore di casa Andrea Laszlo De Simone. Per lui la sarà la prima data di una sorta di minitour cui seguirà, come ha annunciato sui social, un periodo di stop “a tempo indeterminato”.

Il mix di suoni, generi e nazionalità continuerà venerdì 27 con l’afrobeat degli italiani I Hate My Village, con il post-punk-jazz tiratissimo dei londinesi Black Midi e, per chiudere, il compositore di Pordenone Teho Teardo, con uno spettacolo in anteprima per il TOdays. Sabato di nuovo si farà la spola tra Italia e Inghilterra con il fenomeno che arriva dalla Sardegna Iosonouncane, antipasto di
una serata che vedrà sul palco i giovanissimi rockettari Black Country, New Road e i The
Comet Is Coming, ovvero il progetto di Shabaka Hutchings, re del nu jazz britannico.

Gran finale domenica 29 agosto con Erlend Øye (l’occhialuto dei norvegesi Kings of
Convenience), con il cantautore-superstar Motta e, botto finale, gli Shame, nuovi idoli del post-punk made in UK e dominatori delle classifiche. A far da contorno agli show in programma sul palco principale, le esibizioni free (ma con prenotazione) nello scenario industriale del Parco Aurelio Peccei . Qui si esibiranno Tutti Fenomeni e Les Amazones d’Afrique, (entrambi sold out) e gli incontri diurni allestiti negli spazi della ex fabbrica Incet. Per i biglietti restanti (alcune giornate sono sold out) e tutte le informazioni visita subito il sito dell’evento.

Di Cristiana Gattoni