Britney Spears libera

Britney Spears: finalmente libera dalla tutela del padre?

25 marzo 2021

Britney Spears potrebbe essere libera dalla tutela paterna, se il giudice accoglie la richiesta dell’avvocato della cantante di rimuovere Jamie Spears dal ruolo

 

Britney Spears libera dalla tutela paterna? Sì, se il giudice accoglie la richiesta dell’avvocato della cantante di rimuovere il padre dal suo ruolo di supervisore degli affari personali della figlia. Sin dal 2008, infatti, la vita della popstar è stata controllata da una tutela ordinata dal tribunale dal 2008.

Fino a settembre 2019 ad avere il controllo degli affari sia personali sia finanziari è stato il padre Jamie Spears. Poi, a causa di problemi di salute, il ruolo è spettato temporaneamente a Jodi Montgomery. Alla recente udienza però l’avvocato Samuel D. Ingham III ha reso nota la sua intenzione di presentare una petizione.

L’obiettivo sarebbe quello di rendere permanente la nomina di Montgomery. Secondo quanto scritto nei documenti legali, però, la cantante si riserva il diritto di chiedere la fine della tutela. In questa fase Montgomery può esercitare vari poteri. Tra questi, anche quello di contattare i medici che hanno in cura Britney Spears e di avere libero accesso alle cartelle cliniche.

Britney Spears libera come vogliono i fan

E il padre Jamie? Rimane tutore delle finanze della figlia. In pratica, supervisiona la proprietà il cui valore è stimato intorno ai 60 milioni di dollari. In passato, l’avvocato di Britney Spears aveva rivelato alla corte che la sua cliente non amava quell’ingerenza assoluta del padre nella sua vita. E che non sarebbe tornata sul palco finché il padre aveva il pieno controllo della sua vita.

Ma quali erano stato gli eventi che avevano determinato questa situazione? Risponde a questa domanda una documentazione-inchiesta. Si tratta di Framing Britney Spears, della serie The New York Times Presents, curata dal Times. Il doc ripercorre la burrascosa storia della popstar, dalla sua ascesa al suo declino.

Durante gli anni Duemila, la cantante ha avuto problemi di dipendenze. Comportamenti che, mettendo in dubbio le sue facoltà mentali, hanno fatto sì fosse ritenuta incapace di decidere in autonomia circa la sua vita. In conseguenza la sua tutela è stata affidata al padre, James “Jamie” Spears.

In seguito alla decisione del tribunale, è nato il movimento #FreeBritney. Si tratta di un movimento creato dai fan, i quali sostengono che la cantante è chiusa in se stessa. Britney infatti non sopporta la tutela del padre che resta, per ora, seppure non da solo, il suo tutore. Forse però, grazie all’avvocato, ancora per poco.

Di Cinzia Cinque – Foto Getty Images