Intervista di Meghan

Meghan: le rivelazioni shock durante l’intervista a Oprah

08 marzo 2021

Alla fine si salva solo la regina. Dalla salute mentale alle accuse di razzismo, le rivelazioni durante l’intervista di Meghan a Oprah Winfrey sono destinate a lasciare il segno.

 

Avevano promesso rivelazioni bomba ed è arrivata un’atomica. Durante l’intervista di Meghan a Oprah Winfrey, trasmessa ieri sera dalla CBS, la duchessa di Sussex ha raccontanto la sua vita alla corte inglese. Il quadro che ne viene fuori è agghiacciante.

Prima la buona notizia, anche se è arrivata alla fine dell’intervista di Meghan, quando Harry ha raggiunto la moglie. I duchi di Sussex aspettano una bambina, che nascerà in estate. La prima Windsor con la cittadinanza americana rientrerà nella linea di successione al trono, ma avrà anche la possibilità di diventare presidente degli Stati Uniti. Anche se è probabile che i rapporti con Buckingham Palace non saranno molti. Perché tra Harry e la sua famiglia la rottura è ormai totale. Ecco i punti salienti della lunga intervista di Meghan a Oprah.

L’intervista di Meghan a Oprah per raccontare la sua versione

Meghan in tv ha raccontato che a Londra non aveva il permesso di parlare con la stampa. E neppure di uscire a pranzo con le amiche. Per questo, in precedenza, aveva dovuto declinare la proposta di un’intervista a Oprah.

Finalmente libera, la duchessa di Sussex ha ammesso di essere stata un po’ naif e di non essersi documentata molto sulla famiglia reale. Ha scoperto infatti di doversi inchinare di fronte alla regina, anche in privato, solo pochi minuti prima del loro incontro. Provvidenziale l’intervento di Sarah Ferguson che le mostrò come fare una perfetta riverenza. In quell’occasione Elisabetta le diede il benvenuto in famiglia, regalandole una collana e degli orecchini di perle. La sovrana è l’unica a salvarsi nel racconto di Meghan in tv.

Fu Kate a farla piangere, non il contrario

Il punto di rottura per Meghan, fu quando i tabloid riportarono un episodio accaduto durante le prove dei vestiti delle damigelle. Si raccontava di come Meghan avesse fatto piangere Kate. E accaduto il contrario, sostiene la duchessa di Sussex. A scoppiare in lacrime per colpa della futura cognata fu lei. Kate le chiese scusa e le regalò dei fiori. Meghan dice di averla perdonata. Anche se si capisce che si aspettava una smentita con la stampa. Come se non bastasse, nei giorni scorsi Meghan è stata accusata di bullismo dal suo staff e Buckingham Palace ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza sulla vicenda.

A proposito del matrimonio. Quando il 19 maggio 2018 l’attrice americana percorse la navata della cappella di San Giorgio al braccio del principe Carlo, era già sposata con Harry. I due si erano uniti in matrimonio tre giorni prima in una cerimonia tutta per loro. Il fastoso royal wedding era destinato al pubblico. Un altro pezzo della favola che va in frantumi.

La salute mentale e le gravi accuse di razzismo

Isolata e sconvolta dagli episodi di razzismo subiti, con gli occhi lucidi Meghan ha confessato che non voleva più vivere. Sì, la duchessa di Sussex, al quinto mese di gravidanza, ha anche pensato al suicidio. E l’unico a preoccuparsi per la sua salute mentale è stato Harry. Proprio come in una (brutta) puntata di The Crown.

Una rivelazione shock dietro l’altra: un membro dalla casa reale, di cui non si fa il nome, avrebbe espresso la preoccupazione per il colore della pelle del bambino che aspettava. Per questo motivo ad Archie, primo Windsor con sangue black, sarebbe stato negato il titolo di principe. In realtà, dal 1917, per disposizioni di Giorgio V il titolo spetta solo ai nipoti dei sovrani e non ai bisnipoti. Non è un principe nemmeno il bambino di Eugenia, nato poche settimane fa.

Archie diventerà principe quando Carlo sarà re

L’unica eccezione alla regola? Il primogenito di William, George, terzo in linea di successione al trono. Un automatismo riservato al primo maschio, che la regina aveva già esteso a un’eventuale principessa. La sovrana ha poi garantito il titolo di altezza reale anche a Charlotte e Louis di Cambridge, anch’essi nella linea di successione diretta. Forse Meghan e Harry speravano di ricevere lo stesso trattamento?

In ogni caso, quando Carlo sarà re, Archie diventerà automaticamente principe. Ora, volendo, potrebbe utilizzare il secondo titolo del padre, che è quello di Conte di Dumbarton. Lo hanno spiegato anche i Sussex più avanti, nel corso dell’intervista, ma è passato in secondo piano rispetto alle prime dichiarazioni.

La preoccupazione dei duchi di Sussex era legata anche al fatto che, non essendo un’altezza reale, Archie non avrebbe avuto diritto alla protezione. In ogni caso, una volta ritiratisi dal ruolo di working royals, i Sussex hanno perso questa prerogativa reale e si dovuti pagare i servizi di sicurezza da soli, utilizzando l’eredità di Diana prima e il denaro guadagnato grazie ai contratti con Netflix e Spotify poi.

Le dichiarazioni di Harry, in guerra con tutti

Verso la fine dell’intervista Harry ha raggiunto Meghan. «È stato un periodo incredibilmente duro» ha detto il principe. E ha poi ha ribadito che lui e il fratello William sono distanti e percorrono ormai strade diverse. Una situazione che renderebbe la loro madre triste e arrabbiata. Facendo un riferimento a Diana, Harry ha confessato che temeva che la storia si ripetesse. Quanto al padre, Harry è stato durissimo. Dice che il principe Carlo lo ha abbandonato e all’inizio non rispondeva nemmeno alle sue telefonate. Oprah ha chiesto se ora si parlano e Harry ha risposto di sì. Ma si capisce che i rapporti restano molto tesi. Secondo il duca di Sussex anche il padre e il fratello sono prigionieri del sistema, proprio come lo era lui.

Così si conclude l’intervista di Meghan e Harry

Dei rapporti con la famiglia Markle non si è parlato, ma è risaputo che Meghan con loro ha tagliato i ponti da un pezzo. E infatti, la duchessa conclude la lunga chiacchierata con Oprah dicendo che non solo sono sopravissuti a tutte queste prove, ma sono finalmente felici. Ci sono loro quattro (la sorellina di Archie che nascerà in estate) e i loro due cani. Un piccolo mondo tutto loro.

La mattina dopo l’intervista, su richiesta di Harry, Oprah Winfrey ha specificato che a parlare del colore della pelle di Archie non sono stati né la regina, né il principe Filippo. Il cerchio dei sospettati si stringe (e molti già scommettono sul principe Carlo).

Le accuse lanciate dai Sussex in tv sono tante e tutte molto gravi. I Windsor resteranno fedeli al motto “Never complain, never explain” (mai lamentarsi, mai dare spiegazioni) oppure replicheranno in qualche modo? Lo scopriremo presto. L’intervista integrale a Meghan e Harry, in Italia sarà trasmessa su TV8 martedì 9 marzo alle 21,30.

È arrivato il comunicato stampa di Buckingham Palace

Martedì sera, il giorno dopo la trasmissione dell’intervista sulla rete britannica ITV, Buckingham Palace ha risposto alle critiche con un comunicato. Secondo i rumours William e Carlo (quelli che hanno fatto la figura peggiore) avrebbero voluto una reazione dura, che arrivasse anche a privare i Sussex del loro titolo di duchi. Ha prevalso la linea più morbida e obiettiva della regina Elisabetta, che lascia la porta aperta al nipote e alla sua famiglia.

Ecco il testo del comunicato: «L’intera famiglia è rattristata nell’apprendere appieno quanto difficili siano stati gli anni recenti per Harry e Meghan. Le questioni sollevate, in particolare sul razzismo, sono preoccupanti. Sebbene alcuni ricordi possano variare, vengono prese molto seriamente e saranno affrontate dalla famiglia in privato. Harry, Meghan e Archie saranno sempre membri molto amati dalla famiglia».

Non una crisi istituzionale quindi (il primo ministro Boris Johnson ha preferito non commentare), ma una dolorosa questione familiare da risolvere tra le mura del palazzo. Basterà questo ad arginare l’ondata di accuse e polemiche che da domenica tengono banco da una parte e dell’altra dell’Atlantico?

Di Maria Chiara Locatelli – Foto Getty Images