08 giugno 2021

Giornata mondiale degli Oceani: tutte le iniziative e i progetti fashion

L’8 giugno ricorre la Giornata  mondiale degli Oceani. Scopri come la celebrano alcuni tra i brand più sensibili alle tematiche ambientali

 

Ricorre l’8 giugno la Giornata mondiale degli Oceani. Obiettivo è ricordare il loro ruolo chiave nella vita quotidiana. La Terra, infatti, è fatta come gli esseri umani al 70% d’acqua. E quest’elemento accompagna la vita fin dai suoi albori. Gli oceani ci donano il 50% dell’ossigeno, assorbendo circa il 25% dell’anidride carbonica. Per questo preservandoli aiutiamo la vita marina e l’intero pianeta.

In questa occasione, il WWF mostra come il cambiamento climatico abbia già trasformato, a volte in modo irreversibile, alcuni dei più importanti ecosistemi marini del Mediterraneo. Con conseguenze per settori economici come la pesca e il turismo, e cambiamenti nel nostro consumo di pesce. È necessaria un’azione urgente per mitigare ulteriori emissioni di gas serra e per adattarsi alla nuova realtà di un mare destinato a riscaldarsi.

Quello dell’effetto della crisi climatica è solo il primo dei temi proposti dalla Campagna GenerAzioneMare del WWF Italia. Per tutta l’estate volontari, ricercatori, velisti, sub e apneisti saranno impegnati nella difesa collettiva del nostro Capitale Blu. Il calendario degli eventi verrà lanciato nei prossimi giorni insieme al Manifesto di Campagna con gli obiettivi di tutela per il 2021.

Sì al beauty sostenibile

Per l’occasione il gruppo cosmetico francese Kresk, proprietario dei marchi SVR, Lazartigue e Fillmed lancia il progetto Kresk4Ocean focalizzato sulla lotta contro l’inquinamento da plastica che deturpa la bellezza del mare. Il fondo Kresk4Oceans assieme a François Gabart, noto skipper francese alla guida del tecnologico trimarano del gruppo Kresk, attuerà alcune iniziative di sensibilizzazione ed educazione. Inoltre finanzierà alcuni progetti scientifici nel settore del riciclo e dello sviluppo di nuovi materiali ecosostenibili.

Giornata Mondiale degli Oceani

François Gabart, skipper francese alla guida del trimarano

Giornata Mondiale degli Oceani

Soha Sardinia è un progetto imprenditoriale ispirato dalla bellezza e dalla ricchezza della Sardegna e del suo mare. Si tratta di un brand di cosmetici naturali fino al 99,9% e senza siliconi. In partnership con One Ocean Foundation dedica l’1% del suo fatturato alla protezione e la salvaguardia degli Oceani e degli ecosistemi marini.

 

Giornata Mondiale degli Oceani

Giornata Mondiale degli Oceani: no alla pesca illegale

North Sails Apparel partecipa a Ocean & Climate, progetto lanciato da Worldrise. L’8 giugno, in Italia, 10 artisti dipingeranno murales a tema marino in 10 città italiane. Sarà utilizzata una speciale vernice biodegradabile. Nabla&Zibe sono gli artisti già al lavoro su un murale a Milano Rogoredo. L’opera verrà esposta nel flagship store di Milano l’8 giugno.

Inoltre colorerà una t-shirt limited edition. Il 30% dei ricavi delle vendite sui canali andranno al progetto 30×30 di Worldrise. È l’iniziativa che ha l’obiettivo di trasformare il 30% dei mari italiani in aree marine protette entro il 2030. 

Ambassador di Worldrise è Anna Favella. È un’attrice italiana di fama internazionale e sustainable thinker. Anna si è impegnata a diffondere e sostenere i progetti e le iniziative della onlus che si batte per la tutela dell’ambiente marino.

Anna Favella, attrice, ambassador di Worldrise

Stop ai rifiuti in mare

Seay è un brand d’abbigliamento sostenibile e beachwear a basso impatto ambientale. La mission: sensibilizzare e aumentare la consapevolezza ambientale tramite un sistema circolare chiuso. È il Modello Re3: Re-use, Re-sell, Re-generate. Un green bonus è offerto a tutti i clienti che decidono di restituire a Seay un loro indumento usato che non si indossa più. Gli indumenti raccolti vengono riutilizzati – Re-use -, rivenduti – Re-sell – o rigenerati – Re-generate – in base alle loro condizioni estetiche e funzionali. Grazie a un sistema di tracciamento mediante QR code, i clienti possono verificare in tempo reale come sono stati impiegati i capi consegnati. In occasione dell’8 giugno, per sensibilizzare tutti a prendersi cura dei mari Seay lancia lo slogan: 

Ecoalf brand di moda sostenibile ha creato la Fondazione Ecoalf. È un’organizzazione no profit che gestisce il progetto UTO – Upcycling the Oceans, che recupera recupera plastica dai fondali marini e la converte in filato di alta qualità. Nato nel 2015, iniziò con 3 pescatori nel porto di Villajoyosa. Oggi conta più di 3mila pescatori fra Spagna, Thailandia, Grecia, Francia e Italia. Obiettivo di UTO è arrivare ad avere più di 10mila pescatori entro l’anno 2025 che ripuliscano il Mar Mediterraneo. Dall’ottobre scorso il progetto UTO è iniziato anche in Italia al porto di Civitavecchia. Presto sarà a Gaeta e Formia. In occasione dell’8 giugno, Ecoalf ha creato un breve documentario e una mostra digitale. Protagonisti i ritratti dei pescatori che lottano contro i rifiuti marini. Qui sotto l’unica donna pescatrice in Spagna.

La bellezza pulita dell’ambiente

Alessia Marcuzzi supporta il progetto Clean the Beauty. È nato dalla collaborazione tra la sua linea di trattamento Luce Beauty e la onlus Worldrise. Il tema della pulizia si lega ai valori del clean beauty. Nel mondo della cosmesi, questo termine indica una “bellezza pulita”. Un concetto che Luce Beauty by Alessia Marcuzzi ha voluto estendere anche all’ambiente. Obiettivo: la salvaguardia della bellezza del pianeta. A partire dal ridurre l’uso della plastica.

Acquistando i prodotti con packaging in materiali riciclabili e riciclati, e grazie alla collaborazione con Worldrise, Luce Beauty è in grado di ripulire un metro quadro di spiaggia per ogni flacone venduto. I flaconi e i vasi dei trattamenti, infatti, sono tutti realizzati in vetro e in R-PET (plastica riciclata e riciclabile). L’iniziativa ha portato alla raccolta di un enorme quantitativo di plastica abbandonata sulla sabbia. Ed è stata documentata in un video.

Alessia Marcuzzi supporta il progetto Clean the Beauty.

24Bottles supporta Sea Shepherd Italia e il progetto Jairo Med, attivo per la conservazione e protezione delle tartarughe nel Mediterraneo. Con particolare attenzione alle specie Caretta Caretta, a rischio di estinzione. Questi animali risentono fortemente dell’impatto antropico sul loro ecosistema. Molti esemplari ingeriscono plastica (rappresenta il 95% dei rifiuti marini) o restano intrappolati nelle reti da pesca. Inoltre, la deposizione delle uova è compromessa dalla presenza dell’uomo sulle spiagge.

I volontari Sea Shepherd pattugliano le coste italiane durante i mesi estivi per individuare e preservare i nidi di tartaruga. E proteggere le uova fino alla loro schiusa. Il pattugliamento continua nei mesi freddi per cercare tartarughe spiaggiate o in difficoltà, anche a causa di reti illegali e rifiuti. La 24Bottles X Sea Shepherd Collection comprende due varianti di Urban Bottle 500ml, la borraccia extra leggera in acciaio inossidabile. Sono Jolly Roger Urban Bottle e Whale Urban Bottle in vendita qui. I proventi della vendita sosterranno il progetto Jairo Med.

Salviamo le Isole Eolie

Davines in tutela dell’ecosistema marino rilancia Tuteliamo il Mare. Obiettivo è la salvaguardia delle Isole Eolie. L’arcipelago è contraddistinto da un’elevata biodiversità. Ecco perché Davines supporta Sea Shepherd. Quest’organizzazione contrasta la pesca illegale che minaccia la presenza di numerose specie ittiche nel Mediterraneo.

Dal 1° giugno al 30 agosto, acquista i prodotti SU per la protezione e la cura dei capelli al sole. Su un importo di € 60, Davines dona 1 euro a Sea Shepherd Italia Onlus. In particolare al progetto «Operazione Siso», i cui volontari rimuovono i FAD illeciti messi di frodo dai pescatori illegali. Chi aderisce a Tuteliamo il Mare riceverà un telo mare realizzato in materiali 100% riciclati.

Carvico e Jersey Lomellina, leader mondiali della produzione di tessuti tecnici elasticizzati, sostengono Healthy Seas – a Journey from waste to wear. È una ong il cui obiettivo è la pulizia dei fondali dalle reti da pesca. Dalle reti recuperate e dai materiali di scarto nasce Econyl. È un filo di poliammide 100% rigenerato. Carvico e Jersey Lomellina sono esclusiviste mondiali per la realizzazione di tessuti destinati alla produzione di costumi da bagno.

Giornata Mondiale degli Oceani: design ed ecologia

Themoirè dedica alle dee del mare alcuni modelli di borse: sono Hera, Gea, Thetis e Dioni. La Thetis è un bucket bag dalle dimensioni ridotte. Deve il suo nome alla ninfa greca del mare. La Dioni, nell’antica Grecia una delle Oceanine, è la baguette firmata dal marchio.

+Three°°° lancia Wave, un’innovativa linea di borse in cui il design si unisce alla plastica riciclata proveniente dalle acque degli oceani e dei mari del mondo. Da essa si è ottenuto il Filato Seaqual. Il risultato è la nuova collezione Wave che utilizza i tessuti Seaqual Yarn, un poliestere riciclato post consumo. Le rifiniture sono in eco pelle biogreen, la fodera in cotone riciclato al 70% e le lampo in poliestere riciclato.

In Seaqual Yarn anche la capsule eco di piumini lanciati da Bacon. Questo tessuto contiene Upcycled Marine Plastic di Seaqual Initiative. Si tratta di un’organizzazione che promuove la salvaguardia delle acque di tutto il mondo.

Orologi nel segno del rispetto del mare

Nautica, brand che ha trasferito la bellezza del mare nello stile di tutti i giorni, lancia due nuovi orologi, nell’ambito del progetto “Nautica Loves the Ocean”. I cinturini sono in Revive 1, un tessuto intrecciato ricavato dalle comuni bottiglie di plastica. Gli orologi, impermeabili fino a 50 metri, hanno una cassa in acciaio inossidabile. Sul quadrante, blu o nero, indicano le ore le inconfondibili bandiere nautiche. La confezione è in carta riciclata.

Chopard presenta Happy Ocean, un orologio dedicato al mondo sottomarino. È in acciaio e oro rosa 18 carati impermeabile fino a 300 m. Fa parte della collezione Happy Sport, caratterizzata da diamanti mobili e zaffiri. Quadrante con motivi a onde e cinturino in pelle di vitello azzurro grigio. La chiusura ad ardiglione è in acciaio ludico.

Giornata Mondiale degli Oceani: sneaker e occhiali ecofriendly

Yatay, brand di premium sneaker vegane, rilancia la campagna #walkwithus per sensibilizzare sul problema delle microplastiche negli oceani. In collaborazione con No More Plastic è nata la Capsule Collection di sneaker supportata da 4 Ambassador globali. Sono Helena Christensen, Cindy Bruna, Azza Slimene e Amelia Windsor.

Lidl Italia amplia la sua offerta di prodotti realizzati con il 100% di plastica recuperata dagli Oceani. Arriva negli oltre 680 punti vendita della catena, la nuovissima linea di abbigliamento sportivo che dà nuova vita alla plastica riciclata. Nuovi look creati per gli sportivi, con tessuti tecnici di qualità e dal design accattivante a un prezzo accessibile a tutti.

All’insegna del green-design la collezione Laura Biagiotti Eyewear BIO realizzata in materiale 100% ecofriendly, biodegradabile e riciclabile. È l’ M49, la Bioplastica di Mazzucchelli 1849. Si tratta di un acetato di cellulosa, polimero derivato dalla cellulosa. Si tratta del composto organico più diffuso in natura, estratto dalle fibre del cotone e del legno. E caratterizzato da una formulazione che prevede esclusivamente l’utilizzo di sostanze ottenute da fonti rinnovabili.

Di Cinzia Cinque – In apertura foto @PYCousteau_Cousteau Divers; foto di Anna Favella: Riccardo Riande