Run for the Oceans: a Milano la maratona di adidas contro la plastica nei mari

4 June 2019

Anche quest’anno adidas si impegna a dare il proprio contributo per cercare di salvare il pianeta.
A partire dagli oceani, vessati dall’inquinamento marino che ne sta distruggendo vita, habitat e fauna.

Dopo avere fondato nel 2018 un movimento ecologico globale attraverso la campagna Run For The Oceans grazie a cui ha raccolto 1 milione di dollari da donare all’organizzazione Parley for the Oceans, oggi adidas punta al milione e mezzo di donazioni.

In occasione della giornata mondiale degli oceani dell’8 giugno, il brand di sportswear donerà ai programmi di educational contro l’inquinamento marino 1 dollaro per ogni chilometro di corsa effettuato fra l’8 e il 16 giugno e misurato attraverso l’app Runtastic.

E per accendere ulteriormente i riflettori sui rischi provocati dall’inquinamento degli oceani, adidas organizzerà il 14 giugno un run-evento a Milano che permetterà a tutti di correre per la causa a fianco di sportivi e celeb tra cui Elena D’Amario, Paola Turani e Ivan Zaytsev.

L’evento del 14 giugno, non competitivo e aperto a tutti (previa iscrizione), farà percorrere 1 km all’interno del contesto di CityLife. Una maratona imperdibile che si inserisce nel fitto programma di eventi che dall’8 al 16 giugno adidas e Parley organizzano globalmente, uniti per combattere la guerra (santa) contro plastica e rifiuti abbandonati in mare.

E non è tutto: grazie alla partnership tra adidas e Parley, il celebre marchio di abbigliamento sportivo è riuscito a recuperare dalle acque marine enormi quantità di rifiuti plastici che da anni vengono trasformati in indumenti sportivi.

Proprio in occasione della Run For The Oceans 2019, adidas presenterà la nuova linea di capi, calzature e accessori sportivi, annunciando anche il tanto ambizioso quanto virtuoso obiettivo di eliminare l’uso di poliestere vergine da tutti i prodotti entro il 2024.

di Camilla Sernagiotto