09 novembre 2021

Su TikTok impazza lo stile #megryanfall

La Grande Mela, un bell’amore, strepitosi look preppy: il social preferito dalla gen z scopre un classico del romanticismo con una protagonista molto stilosa. Ed è una pioggia di #megryanfall

 

È una specie di “te l’avevo detto, io” modaiolo, pronunciato – come la frase notoriamente prevede – con una certa spavalderia e un malnascosto godimento. Perché la tendenza #megryanfall appena riesplosa a colpi di hashtag è roba degli anni Novanta: noi che a quei tempi andavamo al liceo, l’avevamo già captata in diretta (lasciate che ce la si tiri giusto un attimo e poi basta).

Tendenza #megryanfalI, tormentone su TikTok

Secondo il Guardian, a rilanciarla per prima su TikTok è stata l’utente da 47mila follower “Technicolorghost”, che ha gettato il seme della rinnovata mania al grido di #megryanfall. L’effetto epidemico sul social, ovviamente, è stato immediato e in questi giorni si moltiplicano i video di ragazze innamorate perse dello stile che l’attrice sfoggiava in Harry ti presento Sally e che ora loro cercano di replicare, conquistando tutta la nostra ammirazione.

Il blazer prima di tutto

Quel film del 1989 va (ri)guardato con attenzione, fotogramma dopo fotogramma, dateci retta. Perché è romanticissimo ma pure spassoso, con quell’atmosfera magica “autunno-inverno a New York”, la colonna sonora spaziale, le battute fulminanti e le scene memorabili (l’orgasmo simulato da Sally, seduta al tavolino di una tavola calda, è negli annali della storia del cinema). E perché – torniamo a bomba – il glamour quotidiano della protagonista è davvero intrigante: la Gen Z non ne è rimasta colpita a caso.

Abbandonato l’outfit da boy scout di inizio film e archiviata la breve fase “donna in carriera” delle scene successive, Meg Ryan/Sally si veste in modo super pratico ma elegante, mannish eppure provocante. I suoi look senza tempo sono composti da pochi pezzi intramontabili e “accoglienti”, sovrapposti e mescolati sapientemente. Perfetti per chi in questa stagione ha poco voglia di scappare dalla comfort zone del guardaroba, ci sono pantaloni ampi, golf corti, cardigan a trecce, dolcevita infilati nei jeans  – rigorosamente a vita alta  –  e blazer come se piovesse. Un cappottone oversize (per sentirsi a proprio agio come dentro un bell’abbraccio), la borsa di pelle ultracapiente da portare a tracolla, gli occhiali da adorabile secchiona, con la montatura sottile e dorata, il cappello a bombetta, tante sfumature di cioccolato.

Dagli hashtag alle passerelle

Come succede nell’altro film della Ryan che ha attirato le curiosità delle tiktoker, C’è posta per te del 1998, che scatenato la tendenza #megryanfall. In Harry ti presento Sally i due protagonisti (con Meg qui c’è Billy Crystal) macinano chilometri chiacchierando, dall’East Village a Central Park: Sally porta sempre scarpe comode, stringate, mocassini o stivaletti. Il suo è uno mood molto personale, che fotografa una donna che ha carattere, voglia di indipendenza e le idee chiare.

Ve le ricordate le sue interminabili ordinazioni al ristorante, che stordivano i camerieri a suon di “a parte”? «Sally si veste per compiacere se stessa», diceva Gloria Gresham, la costumista di quel film, ma anche di Footlose e La guerra dei Roses. Anni prima la Gresham si era fatta le ossa sul set di Io e Annie di Woody Allen: è evidente quanto il raffinatissimo look tomboy di Diane Keaton l’abbia ispirata quando ha deciso cosa mettere addosso a Meg Ryan. Ed è altrettanto evidente quanto lo stile garbatamente rilassato “alla Sally” spopoli alle sfilate.

Prendete il mix by Etro coi pantaloni ampissimi color nocciola, il blazer a stampa paisley e il pull crop, o l’outfit di Tod’s col completo morbido e i mocassini. Oppure l’abbinata di Emporio Armani nei toni del cobalto. Rispetto ai Nineties, i volumi sono lievitati, i tagli sono ancora più comfy, gli abbinamenti sono più arditi. Lo insegna – tra le altre – l’influencer e modella olandese Linda Tol, con giacca e pantaloni che sembrano rubati al fidanzato, ballerine e borsina di Hermès.

Meg Ryan-Sally, vestita così, starebbe d’incanto. Quanto a noi, ci uniamo alle ragazze di TikTok e alla tendenza megryanfall, teniamo a bada la nostalgia e rinnoviamo con entusiasmo il proposito maturato a 15 anni o giù di lì: vogliamo (anche nell’armadio) «quello che ha preso la signorina!».

Di Roberta Sarugia – foto Imaxtree