72 ore senza connessione: ce la farai?

28 gennaio 2021

Wiko lancia la sfida alla Gen Z invitandola a trascorrere 72 ore offline. Se hai tra i 18 e i 25 anni, scopri qui come partecipare

 

Si chiama #OkZoomer, ed è una social challenge lanciata da Wiko, dedicata alla Gen Z. Il brand di telefonia portavoce del “lusso democratico”, invita i più giovani a mettersi nei panni delle generazioni precedenti che avevano solo un telefono normale per interagire tra loro. 

I 20enni degli anni 2000, infatti, avevano a disposizione semplici cellulari che permettevano solo di chiamare e mandare brevi messaggi in mobilità. Per non parlare dei 20-30enni degli anni 90: per chi non aveva un contratto a uso commerciale, le chiamate e gli sms, durante le ore diurne erano un lusso. Tant’è che per sentirsi vicini, si usava fare semplicemente uno squillo. Insomma, comunicare con il cell era davvero diverso da oggi. 

Lo scopo della sfida lanciata da Wiko, dunque, è stare tre giorni senza internet. Di conseguenza, niente chat, social network e posta elettronica. Per comunicare con gli amici, i volontari che parteciperanno a #OkZoomer, avranno a disposizione un telefono non connesso, il nuovo feature phone Wiko F300. Si tratta di un cellulare gsm, a conchiglia, di dimensioni ridotte, che permette solo di chiamare e inviare brevi sms.

L’iniziativa #OkZoomer è aperta a tutti i giovani tra i 18 e i 25 anni: per proporre la propria candidatura basta registrarsi qui entro il 31 gennaio e compilare tutto il questionario.

Wiko ha lanciato la challange#OkZoomer che fa il verso a per scoprire un spaccato sulla Gen Z. Come reagiranno i nativi digitali senza la possibilità di aggiornare i social? Resisteranno 3 giorni senza scrivere agli amici sui gruppi delle varie chat? Chissà se apprezzeranno i vantaggi di una vita non connessa, assaporando il “digital detox”. Aspettiamo i risultati!