14 settembre 2021

Tutte le star sul red carpet del Met Gala

Parata di celeb al Met Gala 2021, l’evento più glam di New York. Insieme alla “padrona di casa” Anna Wintour a presentare la serata c’erano Timothée Chalamet e Billie Eilish

 

Cancellato nel 2020, slittato da maggio al 13 settembre quest’anno, il Met Gala ha riportato la normalità nella Grande Mela. Una normalità che, in questo caso, è fatta di abiti superchic, creazioni originalissime e tantissime celeb.

A presentare il party al Metropolitan Museum of Art c’erano quattro volti giovani: Timothée Chalamet, la poetessa Amanda Gorman, Billie Eilish e  la tennista Naomi Osaka. Quanto al dress code, quest’anno era ispirato alla moda americana nella storia e la sua evoluzione. Il tema coincide con quello della mostra In America: A Lexicon of Fashion.

Il red carpet del Met Gala tra glam di oggi e di ieri

Impossibile non notarla, anche se aveva il volto coperto. Kim Kardashian ha puntato sull’effetto wow dell’abito total black di Balenciaga con un cappuccio che le copriva il volto. Balenciaga Couture anche per Rihanna, statuaria in una cappa nera. Lo stesso colore scelto anche da Sharon Stone.

Billie Eilish in Oscar de La Renta color pesca ricordava Marilyn Monroe, mentre Jennifer Lopez, reduce dal red carpet di Venezia, ha scelto un modello da cowgirl firmato Ralph Lauren.

Ricordava gli anni Sessanta di Jackie Kennedy l’abito da sera Prada scelto da Gigi Hadid. Kaia Gerber ha invece puntato su un modello di Oscar de La Renta che rende omaggio a quello indossato da Bianca Jagger nel 1981.

Quando l’abito lancia un messaggio

Tax the Rich: è lo slogan che campeggiava sull’abito bianco di Alexandria Ocasio-Cortez. La deputata non ha rinunciato alla lotta politica nemmeno al suo primo Met Ball. Il modello era di Aurora James, stilista di colore immigrata, che ha fondato il brand Brother Vellies. Cara Delevingne ha invece lanciato un messaggio di empowerment: sul suo top di Dior, realizzato da Maria Grazia Chiuri, campeggiava lo slogan Peg the Patriarchy, ovvero Basta patriarcato. Tra lusso, anticonformismo e provocazioni, il Met Gala è tornato.

Di Maria Chiara Locatelli