2 Aprile 2019

Capelli raccolti: come realizzare il top knot con i prodotti giusti

Il top not (o bun alla giapponese) spopola sulle passerelle e piace alle celeb. Un look semplice e velocissimo da copiare, perfetto h24

 

Alto, anzi altissimo, il top knot si conferma l’acconciatura ideale per la primavera. Nato nel mondo dei samurai, e portato tradizionalmente dagli uomini orientali, il bun alla giapponese ha conquistato l’hairstyle femminile come alternativa grintosa al più classico chignon da ballerina.

Tra le celeb, la regina indiscussa del top knot è Jennifer Lopez, che ama sfoggiarlo sul red carpet come nella vita privata. Anche in passerella è andato alla grande: da Milano a Parigi lo abbiamo visto in versione japan style e lucidissimo da Yudashkin. Più morbido, invece, il top knot proposto da Elisabetta Franchi e Fendi, con ciuffi in libertà che incorniciano il viso.

Come creare in modo impeccabile il raccolto a “cipolla”? È tutta questione di volume e fissaggio: la chioma ha infatti bisogno di corposità fin dalle radici, va spazzolata a testa in giù e legata in una coda alta. A questo punto, cotona le lunghezze e attorcigliale intorno all’elastico, fissandole con forcine e prodotti per lo styling a lunga tenuta (dal finish matt o lucido in base al look). Puoi spettinare qualche ciocca per una versione messy.

Sfoglia la gallery e scopri i prodotti indispensabili per realizzare un top knot da star!

di Eleonora Gionchi