Archie star

Archie star: il figlio di Harry e Meghan è il più giovane podcaster del mondo

04 gennaio 2021

Harry e Meghan, nella prima puntata del loro podcast “edizione feste”, hanno ospitato il piccolo Archie. Che ha augurato “Happy New Year” con l’accento americano

 

Vita nuova per il principe Harry, Meghan e Archie, che hanno debuttato come podcaster su Spotify. La prima puntata del podcast di Harry e Meghan, che fa parte dell’accordo da 40 milioni di dollari con Spotify, ha visto protagonista proprio il principino.

Il primo episodio s’intitola Archewell Audio Holiday Special. Si tratta di una puntata speciale di fine anno che anticipa la prima stagione vera e propria, in arrivo nel 2021. In questo episodio “festivo” la coppia ospita nomi celebri dello spettacolo, dello sport e dell’attivismo. Lo scopo? Dare messaggi di ispirazione e conforto in questi tempi difficili.

Harry e Meghan, conduttori del programma, condividono esperienze e opinioni sull’anno passato. E lanciano i contributi di ospiti del calibro di Elton John, James Corden, Tyler Perry e Deepak Chopra. A un certo punto, a sorpresa, si sente anche la voce di Archie, il loro figlio di 18 mesi.

Archie, il podcaster più giovane di sempre

Al primogenito di Harry d’Inghilterra e Meghan Markle, il podcaster più giovane di sempre, è bastato pronunciare le parole «Happy New Year!», per diventare una star mondiale. La presenza di baby Archie è stata un bella sorpresa per i fan dei Sussex. Verso la fine del primo episodio si sente papà Harry che dice al piccolo: «Puoi parlare qui». Mamma Meghan che gli chiede: «Archie, is it fun?» (Archie, è divertente?). «Fun», risponde il royal baby. Poi Archie avvicinandosi al microfono dice: «Happy New Year!», tra le risate soddisfatte dei genitori.

Archie star. E subito si sono scatenati ammiratori e critici di tutto il mondo. I giornalisti inglesi hanno malignamente “accusato” il piccolo Archie di avere un accento americano, più che britannico. Il che era quasi ovvio, visto che il piccolo Archie ha sempre vissuto tra Canada e California, quindi non poteva certo avere l’accento “very british” di papà Harry.

Un fratellino per Archie?

I Sussex sono sempre stati gelosisissimi della privacy del figlio. Infatti era da un po’ che i fan del piccolo Archie non lo vedevano in pubblico. La sua ultima apparizione è stata a maggio 2020, quando ha festeggiato il suo primo compleanno a Los Angeles. In quell’occasione era stato protagonista di un video realizzato da Harry per sostentere Save The Children.

Negli Usa Archie non è mai stato in un luogo pubblico. Secondo i tabloid il bambino non avrebbe mai frequentato coetanei né strutture per bambini piccoli, perché i genitori sono troppo noti. Sicuramente un fratellino aiuterebbe a rendere meno solitario il suo dorato isolamento. E in effetti lo scorso luglio i genitori ci avevano provato, ma Maghan aveva avuto un aborto spontaneo.

Per il momento, nella sontuosa villa da 14 milioni di dollari a Montecito, al piccolo Archie non resta che divertirsi correndo in libertà dietro a Bogard e Guy, i cagnolini di famiglia.

Gli altri progetti americani

Il debutto come podcaster è solo uno dei progetti che i Sussex stanno portando avanti in California, dopo aver creato la Fondazione benefica Archewell. Oltre al contratto di 40 milioni di dollari con Spotify per il podcast, ne hanno firmato un altro da 150 milioni di dollari con Netflix, per altre produzioni di vario tipo.

E ci sono altre novità per la famiglia dei fuoriusciti della Mexit. La duchessa ha già in mente di pubblicare un libro. Meghan non ha mai nascosto il suo amore per la scrittura, non a caso prima di incontrare l’illustre marito aveva un blog molto seguito, The Tig, in cui scriveva di moda, salute e lifestyle.

Il Times ha rivelato che la duchessa sta lavorando a una storia per bambini con protagonisti il suo beagle, il trovatello Guy, e il meticcio Bogart, adottato dopo aver incontrato Harry.

Vogliono fare gli americani ma…

Insomma, la vita americana dei Sussex sta andando a gonfie vele. Anche se Harry e Meghan per il momento non vogliono perdere i patrocini reali, perché quest’anno è denso di eventi per la Corona britannica.

Harry volerà a Londra per rinegoziare con nonna Elisabetta II i termini della Megxit, che dovrebbe scadere il prossimo 31 marzo. Secondo i rumors il principe chiederà un altro anno con i patrocini della famiglia reale.

Dodici mesi in più consentirebbero ai Sussex di partecipare a importanti eventi del 2021. Dal 95esimo compleanno di Elisabetta, il prossimo 21 aprile, al 100esimo compleanno di nonno Filippo, il 10 giugno. E, importantissima per il principe, l’inaugurazione della statua in onore di lady Diana, il primo luglio 2021. Per commemorare il sessantesimo anniversario dalla nascita dell’adorata mamma di Harry.

Di Eleonora Molisani – Foto Getty